Cerca

Validating credentials, please wait...
  • Info 0863 412436

  • Supporto Tecnico 392 1988214

Utilità

Questa pagina contiene tutte le applicazioni sviluppate dal 2007, dallo studio dell’avvocato Andreani,  e utilizzabili online, senza obbligo di registrazione, da avvocati e studi legali, liberi professionisti e utenti in generale. Cliccando su ciascun riquadro si apre la pagina con l’elenco delle applicazioni che fanno parte della rispettiva categoria.
Le applicazioni sono state progettate per essere fruite anche da tutti i dispositivi mobili, anche se resta sempre disponibile per alcune di esse il “sito mobile” realizzato già diversi anni fa per restare al passo con le nuove tecnologie.

Con questa semplice applicazione è possibile calcolare facilmente la rateazione delle imposte da versare nel 2017 (ad es: il saldo o l'acconto IRPEF sui redditi 2016) e gli interessi dovuti, oltre all'eventuale maggiorazione dello 0,4%, in modo da scegliere il piano di rateazione migliore in base alle tue esigenze.

Questa applicazione consente di valutare la convenienza della cedolare secca sugli affitti, la nuova imposta sui redditi da canone di locazione che sostituisce l’Irpef e relative addizionali, la tassa di registro e l’imposta di bollo.
Oltre ai parametri relativi al contratto di affitto, alcuni utilizzati nel calcolo della tassa di registro, occorre indicare alcuni dati facilmente reperibili dall’ultima dichiarazione dei redditi al fine di determinare eventuali vantaggi o svantaggi derivanti dalla fascia di reddito di appartenenza.

Con questa semplice applicazione è possibile simulare il calcolo dell’ imposta da versare in base al nuovo regime forfettario, detto anche regime forfettario agevolato, previsto dalla Legge di Stabilità 2015 (L. 23 dicembre 2014, n. 190, art. 1 commi da 54 a 89) con le modifiche introdotte dalla Legge di Stabilità 2016 (L. 28 dicembre 2015, n. 208).

Questa applicazione consente di valutare la convenienza della cedolare secca sugli affitti, la nuova imposta sui redditi da canone di locazione che sostituisce l’Irpef e relative addizionali, la tassa di registro e l’imposta di bollo.
Oltre ai parametri relativi al contratto di affitto, alcuni utilizzati nel calcolo della tassa di registro, occorre indicare alcuni dati facilmente reperibili dall’ultima dichiarazione dei redditi al fine di determinare eventuali vantaggi o svantaggi derivanti dalla fascia di reddito di appartenenza.

Applicazione per il calcolo degli interessi ad un tasso fisso impostabile dall’utente, con eventuale capitalizzazione trimestrale, semestrale o annuale (anatocismo).

Applicazione gratuita per il calcolo dell’ammortamento relativo al mutuo (ad es. per la prima casa) o in generale per un qualsiasi prestito o finanziamento richiesto.

Questa utility consente di stabilire se un tasso di interesse applicato in una determinata operazione di finanziamento supera o meno le soglie stabilite per legge (L.108/96 e D.L.70/2011) oltre le quali si configura il reato di usura.

Per agevolare la compilazione del modello F24 per il versamento dei Tributi Locali (ad esempio IMU e TASI), mettiamo a disposizione questo semplicissimo motore di ricerca tramite il quale è possibile ottenere il codice catastale di qualsiasi Comune italiano a partire dalla sua denominazione.
Digitando le iniziali del Comune si attiva il completamento automatico e il risultato è visualizzato dopo avere selezionato dal menu la località desiderata.
E’ possibile effettuare anche la ricerca inversa (dal codice catastale al Comune) semplicemente inserendo il codice di 4 caratteri nel campo Codice Catastale e cliccando sul bottone [Cerca] o premendo il tasto INVIO.

Questa semplice applicazione consente di calcolare il valore catastale di un qualsiasi bene immobile, inclusi i terreni.
E’ sufficiente conoscere la categoria catastale di appartenenza e la rendita catastale non rivalutata, consultabile nell’ultima dichiarazione dei redditi oppure presso l’uffico del catasto (per i terreni agricoli si parla di reddito dominicale non rivalutato).